[Picks fo the Month] March 2020


Aaaaand now prepare for a long NES list of games. In one day I managed to secure a whole football team of NES games so since football is the most popular sport in Italy (although I’m not so crazy about it) let’s tackle this eleven games as they were a proper team. Of course 4-4-2 (good old catenaccio style 🙂 )

The goalkeeper with its number “1” is the first I bought, Pinball Quest. And it’s the goalkeeper because in a pinball more or less you have to save a ball fromfalling down the hole. I thought thius could be a good metaphor. This is a rather strange game and I really want to see how they blended a pinball game with an action-RPG game. The cartridge itseld is quite torn and the label that should be pure white is instead a color that I can define “puke grey”. Maybe one day I’ll find a good way to clean the labels without ruining it but for the moment I have to stick with this one until I find something better. I got it for 1€ by the way so I’m not really worried about the label condition.

In the back line on the left anf right side we find two games that have to “run” on the wings: the first one is of course Road Blasters and the other one a bit forcibly is Strider that we can consider like a pseudo run-and-gun. Road Blasters is a game à la OutRun with almost the same visuals so it’s a mix of racing and combat, nothing particularly mind-blowing, while Strider it’s a game of whihch I already have the second installment on the Master System. It’s a mix of platform and Metroidvania that looks to me very similar to Bionic Commando (that by the way is always made by Capcom) and it’s the kind of game a lazy gamer as I am can easily pick up and play and maybe enjoy.

The back two in the defensive line are two “tough” games: Toal Recall and Rampage. Total Recall is one of those “Schwarzy games” made in the late 80s that exploited the success of the former California governor movies, some of the most iconic action movies of the period. I already have two Terminator games that belong to this mini-subgenre and Total Recall is the tie in of the movie with the same name that scare the hell out of me as a kid. I remember I was absolutely terrified by the movie and anytime it was broadcasted on TV I had to be very careful when swithching channels to avoid stumbling into the movie. This fear came when I first saw the opening scene with Schwarzy on Mars when his eyes popped out his orbits, what started my fear for the wide eyes (enhanced by the anti-drugs ads on comics where there were people with completely white eyes with no pupils). I’ve been able to watch this movie only in my adulthood but always with some mistrust. All this rant just to say that I’m very curious to try this game.

Rampage instead is one of those games that couldn’t be more simply than they already are: big monsters that have to smash tall buildings ina Godzilla-like rage that has no senxe whatsoever. That’s what mede this game fun. Probably.

In the midfield we have other four games: from left to right (don’t ask me why) we have Where in Time is Carmen Sandiego, Willow, Crystal Mines and CastleQuest. I have fond memories of the Carmen Sandiego show that aired in Italy when I was a kid and that I used to watch everyday. The game, very similar to Where in the World is Carmen Sandiego, sees our titular heroine “lost” in time to collect clues in different historical periods and I read it was a huge suppess upon release with more that 100k copies sold. I don’t know if it’s true but I have no problem to believe that a game based on a TV show for kids has had such a big success. Crystal Mines is one of the two unlicensed games I’ve boght and it came with an odd azure cartridge very similar to the standard NES one but looks more cumbersome. The 100 levels of the game look very similar to Mr. Do! and especially Boulder Dash, a game I played a lot on my PC in a more recent version (Bowlda Dash). CastleQuest is an american-exclusive game that was never released in Europe but I won’t have problems firing it up on my region-free NES. Differently that whan I originally imagined is not an RPG but is an adventure-platformer based on collecting keys and escaping rooms. A cute and easy sequen to The Castle, released in Japan. Last but not least is Willow, based on 1988 movie with the same name and second game made by Capcom on that movie, after the unreleated omonymous arcade version.  The game is an action-RPG à la Zelda and received rather good reviews upon release but I have never played it nor watched someone playing it so it will be a new discovery for me.

Last two NES games are the to strikers: Kid Icarus and Indiana Jones and the Temple of Doom. I had only played Kid Icarus on my NES Mini and found it quite intriguing but It ended up to fill my backlog of games. It can be seen as a pseudo-Metroid game, released actually the same year and with the contribution of the same developers who made Metroid. You all know how it is, since it’s a fanous NES games so I don’t need to dwell to much on it. Indiana Jones and the Temple of Doom is the second unlicensed game I’ve bought and I did it only because it reminded me my loved Indiana Jones and the Fate of Atlantis. The game itself is rather bad and glithcy as pointed out also in a video of AVGN. So it’s generaly consider a bad to awful game but I couldn’t avoud buying it just to check if it’s all that bad (but I think it will).

You think the NES games end here? Well, yes, they do, but I still need to talk about the coach, the NES adapted I bought from an italian guy for 10€ so I can finally test my Famicom games. I say “test” because they’re two Dragon Quest games and since all the text will be in japanese I won’t be able to play them. But at least I can tell if they work or not!

So this wraps it up today’s post about months of purchases. Hope to talk about something new soon!

 

 

Eeeeee adesso preparatevi per una lunga lista di giochi per NES. In un solo giorno sono riuscito ad assicurarmi un’intera squadra di calcio di giochi per NES e visto che il calcio è lo sport nazionale (anche se non ne vado così matto) butterò giù la lista come se fosse un undici ufficiale. Ovviamente 4-4-2 (caro vecchio catenaccio 🙂 )

Il portiere con il suo numero “1” è il primo gioco acquistato, Pinball Quest. E’ il portiere anche perchè nel pinball l’obiettivo è quello di non far andare la pallina nel sacco quindi la metafora mi sembrava abbastanza azzeccata.Pinball Quest è un gioco parecchio strano e volgio proprio vedere come hanno fatto a conciliare un flipper con un action-RPG. La cartuccia è in condizioni abbastanza orrende e l’etichetta che dovrebbe essere bianca è di color grigio vomito. Forse un gioco troverò un modo intelligente di pulire le etichette senza rovinarle ulteriormente ma al momento prendo quel che passa al convento finchè non troverò di meglio. Ad ogni modo l’ho comprato per solo 1€ quindi non posso più di tanto lamentarmi delle condizioni.

I terzini destro e sinistro sono due giochi dove c’è da correre: il primo è ovviamente Road Blasters e l’altro, un po’ forzatamente è Strider che possiamo considerare uno speudo run and gun. Road Blasters è un gioco alla OutRun con bene o male la stessa grafica ed è pertanto un misto tra corse e combattimenti tra auto, nulla di così eccezionale, mentre Strider è un gioco di cui ho già il seguito, ma su Master system. E’ un mix di platform e Metroidvania che è molto simile a Bionic Commando (che a proposito è sempre della Capcom) ed è il tipo di gioco che un giocatore pigro come me può facimente mettere su e giocare magari pure divertendosi.

I due centrali dietro sono due giochi “tosti”: Total Recall e Rampage. Total Recall è uno degli “SChwarzy games” realizzati sul finire degli anni ’80 sfruttando il successo dei film dell’ex governatore della California, ciò alcuni dei più iconici fim di azione del periodo. Ho già due giochi di Termiator che appartengono a questo mini-sottogenere e Total Recall è il tie in di Attao di Forza che mi faceva abbastanza cagare sotto da piccolo. Mi ricordo che ero assolutamente terrorizzato dal film e tutte le volte che lo trasmettevano mi guardavo bene da passare anche solo vicino al canale dove era trasmesso. Questa paura mi venne la prima volta che vidi la scena iniziale su Marte dove gli occhi di Schwarzy escono dalle orbite, ciò che dette il via alla mia fobia per gli occhi spalanzati in primo piano (ulterioremnte fomentatat dalla pubblicità progresso contro la droga che si trovava pure su Topolino con i tipi con gli occhi completamente bianchi). Sono riuscito a guardare il film solo in età adulta, ma sempre con sospetto. Tutto questo sproloquio per dire che sono molto curioso di vedere com’è il gioco.

Rampage invece è uno di quei giochi che non potrebbero essere più semplici di così: lucertoloni che spaccano palazzi con una furia Godzillesca senza un minimo di senso. Ecco qciò che rende il gioco divertente. Forse.

A centrocampo abbiamo quattro giochi: da sinistra a destra (non chiedetemi il perchè) abbiamo Where in Time is Carmen Sandiego, Willow, Crystal Mines e CasteQuest. Ho bei ricordi del cartone di Carmen Sandiego che trasmettevano sulla RAI quando ero bambino e che guardavo tutti i giorni. Il gioco, molto simile a Where in the World is Carmen Sandiego, vede la nostra eroina “persa” nel tempo mentre recupera indizi in diversi periodi storici e ho letto fu un grande successo con più di 100mila copie vendure. Non so quanto possa essere vero ma non faccio fatica a pensare che un gioco tratto da uno show di successo possa aver fatto il pieno. Crystal Mines è uno dei due giochi senza licenza che ho comprato ed è impacchettato in una strana cartuccia azzurra molto simile a quelle classiche per il NES ma che appare più “goffa”. I 100 livelli del gioco sono molto simili a quelli di Mr. Do! e Boulder Dash, un gioco che ho giocato un sacco per PC in uno dei suoi restyling moderni (Bowlda Dash). CastelQuest è un’esclusiva americana mai rilasciato in Europa ma non avrà certo problemi a farlo girare sul mio NES region-free. Diversamente da quanto immaginavo inizialmente, non è un RPG ma un adventure-platformer basato sul recupero di chiavi per avanzare di livello. Un seguito carino e facile di The Castle, uscito solo in Giappone. Ultimo ma non meno importante Willow, basato sull’omonimo flm del 1988 e secondo gioco fatto dalla Capcom su di esso, dopo l’omonimo gioco arcade non collegato. Il gioco è un action-RPG alla Zelda e ricevette recensioni abbastanza buone ma non ci ho mai giocato nè visto qualcuno giocarci e sarà quindi una nuova scoperta per me.

Gli ultimi due giochi per NES sono gli attaccanti: Kid Icarus e Indiana Jones and the Temple of Doom. Avevo giocato a Kid Icarus solo sul NES Mini e l’havevp trovato interessante anche se è rapidamente finito nel catasto di giochi da terminare. Può essere visto come uno pseudo-Metroid, in effetti rilasciato lo stesso anno e al quale contribuì lo stesso team di sviluppo di Metroid. Sapete tutti com’è, visto che è un celebre gioco per NES, quindi non mi dilungo più di tanto. Indiana Jones and the Temple of Doom è il secondo gioco senza licenza che ho comprato e l’ho fatto solo perchè mi ricorda il mio amatop Indiana Jones and the Fate of Atlantis. Il gioco in sè è abbastanza scarso e glitchato, come fatto presente anche in un episodio di AVGN. E’ generalmente ocnsideranto un gioco abbastanza orribile ma non potevo non comprarlo, solo per il gusto di vedere se è davvero così pessimo (e penso lo sarà).

Pensavate che con i giochi per NES avessimo finito? Beh si in effetti abbiamo finito, ma dobbiamo ancora parlare del coach, l’adattatore NES-Famicom comprato da un venditore italiano per 10€ con il quale posso finalmente testare i miei giochi Famicom. Dico “testare” perchè sono due giochi della serie Dragon Quest ed essendo pieni di testo in giapponese sono virtualmente ingiocabili. Ma perlomeno potrò dire se funzionano o no!

+ marble madness gb

Direi che poer oggi può bastare, spero di risentirvi presto per qualche nuovo acquisto!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.