[Review] 5th Fleet


REVIEW # 00000000 01011000

Let your plans be dark and impenetrable as night, and when you move, fall like a thunderbolt

My heart says…

Growing up with an average-powered computer and almost without games (I almost have never had original games for budget reasons and I’ve always lied on loaned games and on barely legal compilations) during my youth I’ve lost a lot of defining games, the successful ones everybody were playing and a lot of console games. On the other hand I had the possibility to play with least famous titles, but sure enough valid and exciting games, at least for a 10 years old boy. 5th Fleet is one of them: a game almost unknown, that nobody I kew has ever played but that has always been one of those mythological games, maybe even for the fact that I were able to correctly install it one time out of twenty. I remember a lot of games with my dad (the few times when the game was running) and despite the limited number of scenarios, I remember a lot of different matches (all lost, almost 😦 ). A true gem at least from my own personal point of view.

Crescendo con un computer di media potenza e quasi senza giochi (non ho praticamente mai avuto giochi originali per motivi di budget e ho sempre fatto affidamento su prestiti e su compilation dalla dubbia legalità) nella mia giovinezza mi sono perso tantissimi giochi di successo, quelli con i quali giocavano tutti e moltissimi giochi per console. In compenso ho avuto modo di giocare con titolo meno famosi ma di certo validi e coinvolgenti, almeno per un ragazzo di 10 anni. 5th Fleet è uno di questi: un gioco praticamente sconosciuto, che nessuno di mia conoscenza ha mai giocato ma che è sempre stato per me uno di quei giochi mitologici, forse anche per il fatto che riuscivo ad installarlo una volta si e 20 no. Ricordo molte sessioni di gioco con mio papà (quelle poche volte che il gioco girava) e nonostante il numero limitato di scenari ricordo un sacco di partite diverse (quasi tutte perse 😦 ). Un autentico gioiello perlomeno dal mio personalissimo punto di vista.

Splash screen

We even have an animation (although quite rudimental)! In general it’s an interesting opening that reminds of the years of the Gulf War, of Bush senior, of Saddam and Schwarzkopf…

Abbiamo addirittura un’animazione (seppur piuttosto rudimentale)! Ma in generale è un’apertura interessante che fa ricordare gli anni della Guerra del Golfo, di Bush padre, di Saddam e di Schwarzkopf…

Graphics

Ok, 5th Fleet doesn’t leave a mark in history for its graphics (neither fo other elements to be fair). Being a simulation in style of a board game with  pieces to move on an exagonal grid, its visuals surely aren’t its stron point. Anyway, alway for my 10 years old boy mind for which every game was a piece of art, those scenery so precise and all made of hexagons and pieces always got me (even because when I was young a family friend gave me his old board game very similar in style with this one of which, alas I never knew the name, but it’s something like Operation Typhoon made in 1978, help me!!!). Actually 5th Fleet IS a board game (by 1989 to be precise) and this is only the videogame version of it. Anyway for the kind of game it is, the graphics are absolutely perfect, nothing to say.

Ecco, 5th Fleet non passa certo alla storia per la grafica (e neanche per altri elementi ad onor del vero). Essendo una simulazione in stile gioco da tavolo, con pedine da muovere tra le caselle esagonali, non fa di certo della veste grafica il suo punto forte. Ad ogni modo, sempre per la mia mente di ragazzino di 10 anni per il quale ogni gioco era un’opera d’arte d’avanguardia, quello scenario tutto preciso fatto di esagoni e pedine mi ha sempre affascinato (anche perchè da piccolo un amico di famiglia mi regalò un suo vecchio gioco da tavolo nello stesso stile di cui purtroppo non ho mai recuperato il nome, ma è qualcosa tipo Operation Typhoon del ’78, aiutatemi!!!). In effetti 5th Fleet E’ un gioco da tavolo (del 1989 per la precisione)  e questa è solo la versione videoludica. Ad ogni modo per il tipo di giochi che è, la grafica è assolutamente perfetta, nulla da dire.

Controls

In theory the game should have rather fluid controls, giving the fact that the only thing needed is a mouse, but apparently the developers succeded in making a mess. The way to selct and change units, select the options and attack is sometimes slow and complicated and sure there should have been better ways to implemet all these actions with a single clic.

In teoria il gioco dovrebbe avere controlli abbastanza fluidi, visto che serve solo il mouse, ma a quanto pare gli sviluppatori sono riusciti a fare casino. Il modo di selezionare le unità, cambiarle, selezionare le opzioni e attaccare a volte è lento e complicato e ci sarebbero sicuramente stati modi migliori per fare tutte queste operazioni con un solo clic.

Narrative

You are the narrator. Or better you tell a story of whihc you already have some guidelines. In total there are 10 scenatios, with increasing difficulty level and with a predetermined number of rounds set in an area that goes from the Persian Gulf to the eastern Indian Ocean up to the Indochina. The “narration” of what happens is given to the player skill and to his/her strategical abilities, as it happens with all the games of this kind.

Tu sei il narratore. O meglio tu racconti una storia della quale hai già alcune linee guida. In totale sono presenti 10 scenari, dal crescente livello di difficoltà e dal numero prefissato di turni che spaziano in un’area compresa tra il Golfo Persico e l’Oceano Indiano orientale, fino all’Indocina. La “narrazione” di ciò che succede è affidata dall’abilità del giocatore e dalle sue doti strategiche, come in tutti i giochi di questo tipo.

Gameplay

One of the best aspects of the game. Not only features all of the good things of the board game, but the videogame is also a vault of informations about all of the units, ships, submarines and planes. Since I don’t own the originl version I’m not 100% sure about what I’m going to say but if I’m not wrong (and I don’t think so because it served as a copy-protection) included in the game there’s a 100-pages handbook (100!) with all the data of the units featured (the same data can be found also in-game) that, for all of the statistics lovers (as I am) is something to drool for.

Uno dei migliori aspetti del gioco. Nono solo riprende alla grande quanto di buono c’è nel gioco da tavolo, ma il gioco è pieno di informazioni relative a tutte le unità, navi, aerei e sottomarini. Non avendo la versione originale non sono al 100% sicuro di quello che sto per dire, ma se non erro (e non credo, visto che serve come copia di protezione) incluso nel gioco c’è un manuale di 100 pagine (cento!) con tutti i dati di tutte le unita presenti (dati che possono essere anche reperiti in-game) che, per tutti i malati di dati e statistiche (tipo me) è una roba da sbrodolare.

Sound

Nothing exceptional, actually almost absent, as it’s obvious in a game like this. But maybe they could have put at least some extra sound effect, just to show this is not a 100% rip of a board game played on a computer…

Niente di eccezionale, anzi quasi assente, come è ovvio in un gioco del genere. Anche se magari potevano metterci qualche effetto sonoro in più, giusto perchè non sembri di star semplicemente giocare ad un gioco da tavolo davanti al computer…

Longevity

Despite the limited number of scenarios and turns available, the sheer quantity of informations and strategies and the great number of different units, means that it’s hard to have two similar matches. As far as I remember, the games have always been diverse and unpredictable and, most important, very funny.

Nonostante il numero limitato di scenari e di turni disponibili, la gran quantità di informazioni  e strategie e il buon numero di differenti unità fa sì che sia difficile riuscire ad avere due partite uguali. A quanto ricordo io le partite sono sempre state varie e imprevedibili ma, soprattutto, incredibilmente divertenti.

Final score 64/100

A really good game hampered by some lackluster details, like the absence of a good music or at least good sound effects and controls sometimes cumbersome. It looks like they wanted to transport a board game into a computer without enhancing it, not even a bit. What a shame…

Un gran bel gioco minato da alcuni dettagli quasi del tutto assenti, come l’assenza di musica o almeno effetti sonori e controlli a volte complicati. Sembra quasi abbiano voluto semplicemente trasportare il gioco da tavolo su un computer senza migliorarlo neanche un pochino. Che peccato…


Year: 1994

Developer: Stanley Associates

Publisher: Avalon Hill

Genre: Strategy, Turn Based

Game Mode: Single Player, 2 Players

Original Platform: MS-DOS

From same developer:

  • Wooden Ships & Iron Man (1996)
  • Semper Fi (1998)

From the same publisher:

  • Gulf Strike (1984)
  • Spitfire 40 (1985)
  • Legend of the Lost Realsm (1989)
  • Third Reich (1992)
  • Flight Commander 2 (1994)
  • Advanced Civilization (1995)
  • 1830: Railroads & Robber Barons (1995)
  • History of the World (1997)

Inspired to:

  • 5th Fleet – The board game

If you liked it you can also try:

Follow I ❤ Old Games on Facebook!

…and also I ❤ Old Games on Instagram!

Advertisements

One Comment Add yours

  1. redbavon says:

    Questo tipo di giochi erano così scarni dal punto di vista estetico e sonoro, compensati però da una profondità di gioco straordinaria. Manuali corposi da leggere e interfaccia che oggi sarebbe un incubo da riproporre, avevano una curva di apprendimento ripidissima. Se si superavano questi “ostacoli” (con tante ore di gioco e perseveranza) le soddisfazioni erano immense. Ricordo questo 5th Fleet anche perché ho sempre amato i giochi strategici navali, uno simile ma molto più avanzato in termini di grafica e audio è Jane’s Fleet Command. Adoravo le simulazioni Jane’s per la ricchissima manualistica a corredo!
    Il mio gioco strategico simile a questo in cui ci ho buttato un numero di ore spropositato è Star Fleet della Interstel per Amiga. Ho la (brutta) confezione originale della CTO (quella tipo VHS con copertina bordata di un colore violetto) con un manuale che era spesso due dita. La grafica e il sonoro ancora più minimalista di questo 5th Fleet, ma una profondità di gioco pazzesca.

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.